Buona la prima

dic
2012
10

scritto da in News

Questo fine settimana è cominciata la coppa del mondo di Snowboardcross a Montafon (Austria). Direi che i risultati ottenuti sono stati molto soddisfacenti e la soddisfazione più grande è stata ricevere i complimenti dagli atleti e dal resto dello staff. Ovviamente sono io che ringrazio gli atleti e gli staff per la fiducia riposta.

Grazie !!!

 

Buona la prima

dic
2012
10

scritto da in News

Questo fine settimana è cominciata la coppa del mondo di Snowboardcross a Montafon (Austria). Direi che i risultati ottenuti sono stati molto soddisfacenti e la soddisfazione più grande è stata ricevere i complimenti dagli atleti e dal resto dello staff. Ovviamente sono io che ringrazio gli atleti e gli staff per la fiducia riposta.

Grazie !!!

 

Sci e dintorni

dic
2012
05

scritto da in News

Lavorazione degli Sci

Le solette sono in polietilene, e grazie alle ultime lavorazioni hanno un peso molecolare uniforme. Il peso molecolare di una soletta è molto elevato, ciò è dovuto in fase di produzione alla sinterizzazione del polietilene. Il polietilene è di per sé un materiale con memoria di forma, abbastanza rigido, e l’elasticità dello stesso, per renderlo adattabile alle varie fasi di forma di un attrezzo per lo sci alpino, si raggiunge tramite la verniciatura. Attualmente solo una ditta produce vernici per solette e per polietilene sinterizzato, la Wassler. Il polietilene ad altissimo peso molecolare (UHMWPE: Ultra High Molecular Weight Polyethilene) viene caricato con carbone nanometrico attivo o con grafite e costituisce la quasi totalità delle solette da gara. Detto polietilene, attraverso la sinterizzazione, diventa soletta. La sinterizzazione è un processo produttivo attraverso il quale la polvere di polietilene ad altissimo peso molecolare viene fusa, miscelata con additivi, in uno stampo di forma cilindrica, tra i 250° ed i 350°, e con una pressione che va dai 5 ai 10 bar a seconda della densità che si intende raggiungere. Una volta raffreddato, molto lentamente, si ottiene una forma cilindrica che per mezzo di uno sfogliatore viene tagliata nelle misure desiderate. Il processo di raffreddamento deve avvenire lentamente perché è necessario garantire una elevata cristallinità del polimero; la contrazione di volume, associata alla formazione degli sferuliti cristallini, dà origine a microvuoti localizzati nelle zone di contatto degli sferuliti stessi. Questi microvuoti consentono l’assorbimento delle scioline da parte della soletta, consentendo così la saturazione. || Read more

Galleria

nov
2012
16

scritto da in Foto inverno 2012